Il Sistema bibliotecario di Ateneo

Il Sistema bibliotecario di Ateneo è stato riorganizzato nel 2005 e modificato nel 2013 per adeguarsi al nuovo Statuto di Ateneo e ai Dipartimenti post-riforma Gelmini. La nuova organizzazione è il risultato della naturale evoluzione del precedente modello organizzativo.

La governance del SbA è presideduta dal Delegato del Rettore per le Biblioteche ed articolata in tre Consigli scientifici di macroarea, designati dai Diapartimenti e un Consiglio di gestione composto dai Presidenti dei Consigli di macroarea e da una rappresentanza studentesca.

Sul piano organizzativo il SbA è, invece, costituito da una struttura di gestione e di coordinamento dei processi centralizzati e da strutture bibliotecarie, o punti di servizio, di macroarea che costituiscono la Ripartizione biblioteche e musei (Cfr. il Regolamento del Sistema Bibliotecario di Ateneo).

Dal 1 gennaio 2009 la Ripartizione afferisce all'Area Amministrativa.

Una maggiore attenzione all’utenza, in particolare agli studenti, la standardizzazione dei servizi e la razionalizzazione delle risorse e dei processi contraddistingue il nuovo SBA dell’Università di Ferrara.